081 229 0818

Allontanamento volatili

Loro volano da te per restarci?

Gabbiani, colombacci, piccioni, la presenza fissa di volatili deve essere presa con grande serietà alla pari di un’infestazione da blatte o roditori.
In termini di malattie e danni, ratti e piccioni ad esempio, sono molto simili. Gli uccelli sono vettori perfetti per la diffusione di malattie a lungo raggio. Ospitano almeno 40 diversi tipi di parassiti e possono ospitare oltre 60 tipi di malattie infettive diverse.

Noi voliamo da te per liberartene!

Anthirat Control adotta degli innovativi sistemi, ecologici e pronti all’uso, per allontanare qualsiasi uccello da qualsiasi struttura, senza fargli del male.
I nostri sistemi ecologici di allontanamento possono essere installati sia all’interno che all’esterno delle strutture ed esposti a qualsiasi condizione climatica.
Richiedi un preventivo gratis contattandoci e inviandoci le foto del tuo problema.

Cosa rischi se non intervieni velocemente?

Gli uccelli, possono rappresentare una seria minaccia per la salute a causa della loro stretta vicinanza agli esseri umani.
Molti volatili si sono completamente adattati al nostro modo di vivere, prosperando in contesti come aziende, monumenti, centri urbani, parchi e condomini nidificando sulle nostre strutture e imparando a nutrirsi del nostro cibo.
Evitare che vivano a stretto contatto con noi o con le strutture da noi popolate, è un passo importante per la difesa dell’igiene e della salute.

Un’infestazione da volatili può portare a:

  • Diffondere numerose malattie
  • Diffondere numerosi parassiti
  • Deturpare gli edifici con escrementi e nidi
  • Contaminare cibo e acqua con gli escrementi
  • Rendere l’aria irrespirabile con le polveri degli escrementi secchi 
  • Danneggiare i veicoli con deiezioni acide
  • Facilitare presenza e spostamento di altri infestanti
  • Smuovere le tegole
  • Bloccare le grondaie
  • Aggredire chi si avvicina ai nidi
  • Rappresentare un pericolo per il decollo e l’atterraggio dei veivoli
  • Blocco dell’attività per il mancato rispetto delle norme igienico sanitarie

Se noti che l’attività degli uccelli è sempre più frenetica ed esplicita o se si introducono spesso nella tua struttura, stanno sicuramente cercando un punto ideale per nidificare nei dintorni.
Anthirat Control, per prevenire l’invasione da parte dei volatili, offre un servizio discreto, professionale ed ecologico, come richiesto dallo standard BRC.

Le innovazioni adottate da Anthirat:

I volatili, possono rappresentare un serio problema. Tuttavia, hanno un ruolo considerevole nell’equilibrio dell’ecosistema animale, moltissime specie sono tutelate e nuocergli potrebbe comportare sanzioni o, in alcuni casi, l’arresto.

Questo aspetto, è stato largamente considerato dal noi di Anthirat Control fin dal momento in cui abbiamo conseguito le competenze per occuparci anche di allontanamento dei volatili. 

Sin dal principio infatti, abbiamo scartato tutte le soluzioni che prevedevano l’uso di prodotti chimici nocivi e preferito effettuare un allontanamento dei volatili 100% ecologico e 100% sicuro sia per gli animali che per l’uomo.

Il Bird Free, è un dissuasore rivoluzionario che contiene un mix di oli naturali per uso alimentare che sono ripugnanti all’olfatto e al gusto dei volatili. L’efficacia è rinforzata dal suo colore che, ai loro occhi, appare come un fuoco ardente.

In realtà, non è altro che un piccolo disco con del gel all’interno che può essere incollato su qualsiasi materiale senza temere temperature estreme dai -40 ai +70 gradi, pioggia, neve, vento.

Bird Free può essere applicato sia all’interno che all’esterno delle strutture, ma per farlo alla perfezione, è sempre consigliabile rivolgersi ad uno dei nostri operatori esperti. 

L’operatore, infatti, effettuerà un sopralluogo anche a grandi altezze, individuerà i punti strategici dove posizionare Bird Free e pulirà a fondo la zona scelta per l’applicazione.

Solo così potrai sfruttare tutto il potenziale e la lunga durata negli anni di questo metodo innovativo per l’allontanamento dei volatili.

In questo breve video, puoi vedere la grande differenza tra il prima e il dopo l’applicazione di Bird Free su un comignolo:

In questo documento, troverai foto e testimonianze di molti clienti che hanno deciso di adottare Bird Free, la grande innovazione per l’allontanamento dei volatili adottata da Anthirat Control:

>> Scarica documento

Ecco tre delle specie più comuni che volano sulle nostre teste ogni giorno:

Il piccione o piccione occidentale, è una specie molto diffusa specialmente nei contesti urbani e vicino agli insediamenti umani, dove può facilmente reperire del cibo.

Questo uccello misura circa 30-35 cm con apertura alare di 62–68 cm.
La parte posteriore bianca sotto le ali e le due linee nere che corrono sul grigio delle ali, distinguono da altre specie.
La coda è bordata di bianco. La testa e il collo sono grigio blu scuro nell’adulto con riflessi smeraldini. Gli occhi sono arancioni e possono essere circondati da anelli grigio-bianco. Le zampe sono rossastre.

La vita di un piccione comune varia dai 3 ai 5 anni allo stato selvatico, ma può raggiungere anche 15 anni per le razze addomesticate. È resistente e veloce nel volo.
Le femmine depongono le uova e le covano con l’assistenza del maschio per circa 21 giorni. Dopo un mese dalla nascita, i piccoli sono già in grado di volare e sono in grado di riprodursi dopo solo 6 mesi.

I piccioni sono intelligenti ed opportunisti. Ricordano a lungo simboli, sagome e suoni, per questo sono stati largamente utilizzati come “messaggeri”. Preferiscono cibarsi di semi ma non disdegnano qualsiasi prodotto di scarto del cibo umano. 

 

I gabbiani sono uccelli di taglia media, con dimensioni che variano dai 29 ai 75 cm di lunghezza e peso dai 120 g ai 2 kg. Hanno un becco lungo e robusto e le zampe palmate. L’apertura alare varia da 120 ai 170 cm.

Sia i maschi che le femmine hanno ali di colore misto bianco, grigio e nero, nei giovani anche marroni.

Vivono in colonie, nidificano lungo le coste, in zone umide o acque interne. Non disdegnano ripari offerti dai contesti urbani che sorgono in prossimità della costa o lungo i laghi e i corsi d’acqua.

Si nutrono di pesci, uova, piccole carogne, ratti, uccelli più piccoli, insetti, vermi, avanzi e rifiuti prodotti dall’uomo.

Non hanno paura dell’uomo, anzi, se ci si avvicina troppo ai loro nidi o se sono particolarmente affamati, attaccano con molta facilità.

I loro escrementi, detti anche “guano”, sono molto copiosi e ricchi di nitrati.
Se non vengono rimossi o diluiti rovinano superfici dure, vernici e vetri e possono contaminare facilmente acqua, cibo e purezza dell’aria degli ambienti.

Il colombaccio, chiamato anche palombo o palombaccio è un uccello della stessa famiglia dei piccioni. È ampiamente diffuso in Europa nelle foreste nei giardini, aree verdi e nei parchi cittadini.

Misura dai 40 ai 42 cm, la sua apertura alare va dai 75 agli 80 cm e può pesare dai 460 ai 570 grammi.
Maschi e femmine si assomigliano molto: la testa e la schiena sono bluastre, la coda e la punta delle ali, scure. Il petto è di un colore rosa-grigio più chiaro rispetto al resto. Una caratteristica tipica sono le macchie bianche sul collo.  Ad ali spiegate, si intravedono delle fasce trasversali bianche che sono il principale segno di riconoscimento.

Il colombaccio ha uno stile di volo rapido, diretto e può cambiare facilmente velocità e direzione.
Si sposta in stormi numerosi alla ricerca di cibo.

L’alimentazione è basata su semi, bacche, radici, piccoli invertebrati, frutti dei faggi e ghiande delle querce. I colombacci sono opportunisti e possono nutrirsi di mangime o di scarti del nostro cibo.

Il nido è composto da paglia e rami e viene costruito perlopiù tra i rami alti degli alberi. Depongono massimo 2 uova una o due volte all’anno.
I piccoli bucano il guscio dopo 17 giorni e abbandonano il nido dopo circa 3- 5 settimane.

Gli stormi di colombacci, talvolta, si abbattono sulle coltivazioni di cereali, di legumi o altro, provocando grossi danni. Quando si stabiliscono nei centri urbani, con zampe, becchi ed escrementi, rovinano grondaie, scoli, balconi, monumenti, veicoli in sosta, facciate dei palazzi. 

Tuttavia la loro carne è molto apprezzata e largamente consumata e in molte zone geografiche vengono cresciuti in allevamenti controllati a scopo culinario.

Hai un bisogno specifico? Controlla tra i nostri servizi.

Hai un bisogno specifico?
Controlla tra i nostri servizi.

Hai un'urgenza?

Indicaci quale, un esperto ti richiamerà in poche ore!
× How can I help you?